Avventista del Kenya vince la maratona femminile di New York
13 Novembre 2013

N36-Maratoneta avventistaNotizie Avventiste/Adventist Review – È stata una buona giornata, il 3 novembre, nella grande mela, per la 29enne Priscah Jeptoo. L’atleta keniana, membro della chiesa avventista, non solo ha corso per la prima volta la maratona di New York, ma è arrivata anche prima nella categoria donne, con un tempo di 2 ore 25 primi e 7 secondi. Ha tagliato il traguardo 49 secondi prima della seconda classificata, Buzunesh Deba. Con la sua vittoria, Priscah Jeptoo ha guadagnato il titolo e i 500.000 dollari del premio.

Il pastore della chiesa di Jeptoo, Noah Kipkoeth Chumo, ha affermato che la sua comunità ha pregato per lei. “Siamo molto contenti per Priscah. Lei e suo marito sono credenti ferventi e impegnati nella chiesa”. Chumo ha anche spiegato che il marito di Jeptoo è stato nominato diacono quest’anno, e così “quando lei tornerà da New York, avremo una festa speciale”.

Priscah Jeptoo non è sempre stata avventista. Nel 2008 ha iniziato a partecipare alle competizioni importanti e, in ritiro a Iten, in Kenya, ha incontrato il corridore avventista Abel Kirui, vincitore della medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Londra 2012. Kirui ha invitato Priscah a visitare la chiesa che frequenta. Poco dopo, la giovane ha iniziato a frequentare regolarmente la comunità dove ha incontrato il futuro marito.

Jeptoo è stata battezzata e sposata. Poi la sua carriera è decollata: argento ai Mondiali di Daegu nel 2011, argento alle Olimpiadi di Londra e prima alla maratona di Londra 2013.

Chumo ha spiegato che i corridori della chiesa hanno dato vita all’Adventist Athletic Association. Prima che gli atleti partano per una competizione, la chiesa prepara un incontro speciale e Chumo ricorda loro che corrono con la potenza di Dio.

“Incoraggiamo tutti i nostri membri a correre per raggiungere l’obiettivo della loro vita e a fare della meta eterna la loro priorità. È molto importante dare loro un ruolo nella chiesa e rafforzare il desiderio di essere ambasciatori e sostenitori dell’evangelizzazione”, ha concluso Chumo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Notizie correlate

Potenza. Nuovo appuntamento con “Chiesa creativa”

Potenza. Nuovo appuntamento con “Chiesa creativa”

Enza Tramutola – Sabato 13 aprile, nella comunità avventista di Potenza si è svolto il quinto incontro del progetto “Chiesa creativa". Alle ore 16.00, tutto era pronto. I responsabili erano nelle loro postazioni addobbate in modo da lasciare, anche questa volta, un...

Terza edizione del Casuccia’s Music Camp

Terza edizione del Casuccia’s Music Camp

“Ma io canterò la tua potenza, al mattino esalterò la tua grazia perché sei stato mia difesa, mio rifugio nel giorno del pericolo.” Salmo 59:17 Numerosi studi hanno dimostrato che la musica influisce sul contatto tra gli individui, prevenendo l’isolamento, favorendo...

Congresso nazionale della gioventù avventista 2024

Congresso nazionale della gioventù avventista 2024

“It’s your turn!” è stato il tema dell’evento. Emanuele Di Maggio – Nel weekend dal 17 al 19 maggio, si è tenuto a Monopoli (BA) il congresso nazionale della gioventù avventista. Eravamo circa 80 presenti tra staff e partecipanti, provenienti da tante chiese d’Italia....

Jesi. Famiglie e mamme in primo piano

Jesi. Famiglie e mamme in primo piano

Patrizia Grilli – Sabato 11 maggio, la chiesa avventista di Jesi ha avuto la gradita visita dei coniugi Anna Calà e Roberto Iannò, direttore nazionale dei Ministeri Avventisti della Famiglia (Maf). Prima del sermone, Anna ha dedicato un momento ai bambini. Ha...

Pin It on Pinterest