Il Ministero dell’Interno in risposta alla lettera ricevuta dall’Ufficio di presidenza della Commissione delle chiese evangeliche per i rapporti con lo Stato, ha organizzato una conferenza telematica. I rappresentanti di diverse aree confessionali sono stati convocati per definire un protocollo di comportamento che consenta alle varie comunità ecclesiali di riprendere almeno alcune attività, nel rispetto delle norme di prevenzione indicate dalla Presidenza del Consiglio.
Quali chiarimenti hanno chiesto e in quali termini hanno interloquito i rappresentanti del Ministero dell’Interno?
Il Covid-19 può aver aperto dei nuovi spazi di collaborazione col Ministero dell’Interno anche per il futuro nell’ambito della Libertà religiosa?

Intervista di Mario Calvagno e Carmen Zammataro al pastore Davide Romano, direttore del dipartimento Affari pubblici e libertà religiosa dell’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste, e vicepresidente della Commissione delle chiese evangeliche per i rapporti con lo Stato (CCERS), promossa dalla FCEI – Federazione delle chiese evangeliche in Italia e da essa indipendente.

Foto: ID 73150241 © Mineria6 Dreamstime.com

Produttore

Condividi