Dialogo e tolleranza anche dopo gli attacchi terroristici
29 Ottobre 2020


La decapitazione del professore di storia e geografia Samuel Paty, all’uscita di scuola nel cuore di una tranquilla città della regione parigina, Conflans Saint-Honorine, rappresenta uno spartiacque nella lunga lista degli attentati jihadisti compiuti in Francia nell’ultimo decennio.

Dopo gli attacchi a Charlie Hebdo e al Bataclan, l’intero paese si è convinto che i terroristi volevano colpire al cuore il modo di vivere della Francia – dall’umorismo dissacrante di Charlie Hebdo, alla musica e alla vita notturna. L’attacco del 16 ottobre colpisce stavolta l’istituzione repubblicana per eccellenza: la scuola. Il suo impatto sull’opinione pubblica francese è stato immenso, la reazione dell’esecutivo senza precedenti. A questo si è aggiunto l’attacco di queste ore a Nizza, che segue le dichiarazioni del presidente turco e di molti leader musulmani contro il concetto di libertà promosso dalla Francia. Non sono pochi gli osservatori che sostengono che il tragico attacco a Nizza sia stato favorito proprio dagli attacchi verbali del leader turco e di altri paesi di tradizione musulmana.

in questa puntata di Sfogliando il giornale Claudio Coppini e Roberto Vacca parlano con lo pReligione, sichiatra Gianni Varrasi di libertà, tolleranza e dialogo e del tentativo di contemperare l’esigenza di preservare il diritto di espressione e quello del rispetto per la sensibilità religiosa di tutti.

Condividi su:

Notizie correlate

4
Sesto San Giovanni. Saluto al pastore e alla sua famiglia

Sesto San Giovanni. Saluto al pastore e alla sua famiglia

Franca Zucca – Sabato pomeriggio, 25 maggio, la chiesa avventista di Sesto San Giovanni ha salutato il past. Emanuel Adalbert Lascu che, assieme alla moglie Raquel e ai tre figli Johanan, Victoria ed Emanuel, si trasferirà a Torino. Abbiamo cercato di rendere il meno...

Palermo. Presentazione al tempio

Palermo. Presentazione al tempio

Gaia D'Elia – Sabato 13 aprile, nella chiesa avventista di Palermo, mamma Michela Dolce, responsabile dei Ministeri in favore dei Sordi, e papà Alessandro Butera, pastore tirocinante, hanno presentato al tempio il piccolo Kevin. Erano presenti parenti, amici e membri...

Jesi. Nascita

Jesi. Nascita

Mira Fabrizi – La chiesa avventista di Jesi è lieta di annunciare la nascita Gioele Iencenella che, con il suo primo vagito, ha fatto sapere di essere venuto al mondo, lunedì 3 maggio, alle 3.21 del mattino. È stato un risveglio speciale per papà Davide e mamma...

Sae. Una terra da abitare e custodire

Sae. Una terra da abitare e custodire

Sessantesima Sessione di formazione ecumenica a Camaldoli “Il Signore Dio prese l’essere umano e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse” (Genesi 2:15) è il versetto biblico che accompagnerà la 60esima Sessione di formazione del Segretariato...

Caravaggio. SaluteExpò Conferenze

Caravaggio. SaluteExpò Conferenze

Elisa Georghiu – A seguito dei precedenti eventi sulla SalutExpò (check-up gratuito in un percorso di otto tappe), domenica 19 maggio, la comunità avventista di Caravaggio ha avuto la gioia di realizzare la "SalutExpò Conferenze", in collaborazione con la Fondazione...

Una comunità di fede in cammino da 160 anni…

Una comunità di fede in cammino da 160 anni…

La storia della denominazione avventista in Italia raccontata in un documentario. Notizie Avventiste – Il 2024 è un anno speciale per la Chiesa avventista; ricorrono i 160 anni di presenza in Italia. Un documentario narra la storia della denominazione nel nostro...

Aisa distretto di Roma. Progetto Rescue Scout Camp

Aisa distretto di Roma. Progetto Rescue Scout Camp

Bambini e ragazzi hanno vissuto la simulazione dell’emergenza dopo un terremoto e visto come funziona la macchina dei soccorsi. Hanno preparato gli aiuti umanitari per la popolazione. Momento clou: l’arrivo di un elicottero dell’Aeronautica Militare attrezzato per la...

Jesi. Sabato del bambino

Jesi. Sabato del bambino

Sara Civerchia – Il 25 maggio scorso, nella chiesa avventista di Jesi, abbiamo organizzato il Sabato del bambino. I più giovani della nostra comunità hanno gestito interamente il servizio di culto del mattino. Nel pomeriggio abbiamo organizzato alcuni giochi tutti...

Settimana di volontariato 2024 a Casuccia Visani

Settimana di volontariato 2024 a Casuccia Visani

Petru Havresciuc – “Dio, infatti, non è ingiusto tanto da dimenticare il vostro lavoro e la carità che avete dimostrato verso il suo nome, con i servizi che avete reso e che tuttora rendete ai santi. Desideriamo soltanto che ciascuno di voi dimostri il medesimo zelo...

5

Pin It on Pinterest