Germania. Campagna #IndenFokus
17 Maggio 2023

Le organizzazioni umanitarie tedesche richiamano l’attenzione sulle crisi dimenticate.

Notizie Avventiste – In Germania, le organizzazioni umanitarie hanno unito le forze per attirare l’attenzione sulle crisi dimenticate con la campagna #IndenFokus. L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) è tra le 30 associazioni tedesche aderenti all’iniziativa. 
“L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sofferenza che vivono le persone” afferma Adra Germania in una dichiarazione “e informare sull’impegno solidale delle organizzazioni umanitarie tedesche nei tre Paesi individuati dalla campagna: Libano, Sud Sudan e Bangladesh”.

Sostenitrice di #IndenFokus è Luise Amtsberg, commissaria del governo federale tedesco per la politica dei diritti umani e gli aiuti umanitari. 
“Le persone soffrono anche quando non le vediamo” sottolinea la commissaria “Ecco perché questa campagna è così importante: per rendere visibile la sofferenza, ma anche per contribuire ad alleviarla". 

In una conferenza tenuta presso il Ministero degli esteri federale di Berlino, sono state discusse le prospettive dei media, della società civile e della politica. 
“Le crisi dimenticate avvengono lontano dalla percezione pubblica” spiega ancora Adra Germania nella sua dichiarazione “Secondo un’analisi, nel 2022 ci sono stati circa 1,5 milioni di rapporti relativi alla crisi in Ucraina nei media esaminati. Invece, sono stati soltanto circa 10.000 quelli riguardanti Libano, Sud Sudan e Bangladesh messi insieme. Se non vi è interesse pubblico e mediatico, le crisi non vengono risolte e le persone ricevono meno aiuti finanziari”.

Intervista alla commissaria Amtsberg 
L’organizzazione umanitaria “Missio” ha intervistato Luise Amtsberg che ha parlato, tra l’altro, della sua recente visita in Libano. “Il Paese è sull’orlo del collasso” ha raccontato “Possiamo pure dire che sta crollando davanti ai nostri occhi. Vi è cattiva gestione e corruzione da parte del governo. In pochissimo tempo la moneta si è svalutata del 95%. Le persone non hanno accesso ai propri risparmi. Oltre il 70% dei residenti vive nell’insicurezza alimentare e dipende da aiuti esterni, come il Programma alimentare mondiale. Le cure mediche sono più che inadeguate, i giudici sono in sciopero e le scuole statali sono chiuse dall’inizio dell’anno”. A questo si aggiunge il vuoto politico. Descrivere il Libano come una "crisi dimenticata" è quindi appropriato e corretto.

Riguardo alla situazione in Bangladesh in relazione con l’industria dell’abbigliamento, la commissaria ha detto: "Nei Paesi industrializzati occidentali dovremmo chiederci: ‘Quanto è alto il prezzo della nostra prosperità? A spese di chi? Il nostro comportamento consumistico danneggia gli altri nel mondo?’”.

La risposta a quest’ultima domanda è di certo affermativa, ne deriva quindi una sorta di principio di responsabilità. 
"Questa responsabilità include anche chiedersi cosa possiamo migliorare" ha aggiunto Amtsberg. 
Per quanto riguarda il Sud Sudan, la commissaria ha menzionato gli effetti del cambiamento climatico che sono particolarmente evidenti in quel territorio.
[LF}

[Foto: Logozusammenstellung: #IndenFokus. Fonte:  Apd – Adventistischer Pressedienst]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Notizie correlate

4
Sesto San Giovanni. Saluto al pastore e alla sua famiglia

Sesto San Giovanni. Saluto al pastore e alla sua famiglia

Franca Zucca – Sabato pomeriggio, 25 maggio, la chiesa avventista di Sesto San Giovanni ha salutato il past. Emanuel Adalbert Lascu che, assieme alla moglie Raquel e ai tre figli Johanan, Victoria ed Emanuel, si trasferirà a Torino. Abbiamo cercato di rendere il meno...

Palermo. Presentazione al tempio

Palermo. Presentazione al tempio

Gaia D'Elia – Sabato 13 aprile, nella chiesa avventista di Palermo, mamma Michela Dolce, responsabile dei Ministeri in favore dei Sordi, e papà Alessandro Butera, pastore tirocinante, hanno presentato al tempio il piccolo Kevin. Erano presenti parenti, amici e membri...

Jesi. Nascita

Jesi. Nascita

Mira Fabrizi – La chiesa avventista di Jesi è lieta di annunciare la nascita Gioele Iencenella che, con il suo primo vagito, ha fatto sapere di essere venuto al mondo, lunedì 3 maggio, alle 3.21 del mattino. È stato un risveglio speciale per papà Davide e mamma...

Sae. Una terra da abitare e custodire

Sae. Una terra da abitare e custodire

Sessantesima Sessione di formazione ecumenica a Camaldoli “Il Signore Dio prese l’essere umano e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse” (Genesi 2:15) è il versetto biblico che accompagnerà la 60esima Sessione di formazione del Segretariato...

Caravaggio. SaluteExpò Conferenze

Caravaggio. SaluteExpò Conferenze

Elisa Georghiu – A seguito dei precedenti eventi sulla SalutExpò (check-up gratuito in un percorso di otto tappe), domenica 19 maggio, la comunità avventista di Caravaggio ha avuto la gioia di realizzare la "SalutExpò Conferenze", in collaborazione con la Fondazione...

Una comunità di fede in cammino da 160 anni…

Una comunità di fede in cammino da 160 anni…

La storia della denominazione avventista in Italia raccontata in un documentario. Notizie Avventiste – Il 2024 è un anno speciale per la Chiesa avventista; ricorrono i 160 anni di presenza in Italia. Un documentario narra la storia della denominazione nel nostro...

Aisa distretto di Roma. Progetto Rescue Scout Camp

Aisa distretto di Roma. Progetto Rescue Scout Camp

Bambini e ragazzi hanno vissuto la simulazione dell’emergenza dopo un terremoto e visto come funziona la macchina dei soccorsi. Hanno preparato gli aiuti umanitari per la popolazione. Momento clou: l’arrivo di un elicottero dell’Aeronautica Militare attrezzato per la...

Jesi. Sabato del bambino

Jesi. Sabato del bambino

Sara Civerchia – Il 25 maggio scorso, nella chiesa avventista di Jesi, abbiamo organizzato il Sabato del bambino. I più giovani della nostra comunità hanno gestito interamente il servizio di culto del mattino. Nel pomeriggio abbiamo organizzato alcuni giochi tutti...

Settimana di volontariato 2024 a Casuccia Visani

Settimana di volontariato 2024 a Casuccia Visani

Petru Havresciuc – “Dio, infatti, non è ingiusto tanto da dimenticare il vostro lavoro e la carità che avete dimostrato verso il suo nome, con i servizi che avete reso e che tuttora rendete ai santi. Desideriamo soltanto che ciascuno di voi dimostri il medesimo zelo...

5

Pin It on Pinterest