Seconda trasmissione "Speciale Marciapiede Didattico". Dopo lo scorrere della storica sigla del programma, Claudio Coppini introduce il co-conduttore Mauro Sbrillo e l'ospite Laura Ferraresi – pedagogista e facente parte dello staff del marciapiede stesso. Dopo un breve riepilogo della puntata precedente  che descrive in cosa consiste il Marciapiede Didattico, Mauro continua a raccontare il progetto e,  coinvolgendo Laura, che spiega il nuovo "metodo", affinato e implementato negli anni, per informare, in-formare, educare, abbattere i pregiudizi e cambiare la percezione sociale nelle nuove generazioni. Come? Attraverso l'esperienza diretta, i racconti e le esperienze personali di una persona disabile (Mauro), i video, le foto, la discussione ed i pensieri dei presenti, il tutto condito con una buona dose di empatia (essenziale) fra l'equipe del MD e chi effettua l'esperienza. Ma lo staff, nel 2019, ha organizzato una ricerca scentifica con l'università di Firenze Scienze Educazione e Psicologia per testare con 450 ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori gli effetti dell'esperienza. La ricerca scientifica ha evidenziato come i cambiamenti individuali sono avvenuti e perdurati nel tempo, non solo nei confronti delle persone disabili ma anche (come effetto secondario) nei confronti di altre diversità, in particolare quella dell'omosessualità. Ma per il cambiamento è risultata indispensabile la presenza della persona disabile, senza la quale lo stesso è risultato assolutamente effimero. Nella terza puntata continuerà il racconto con le esperienze personali , le dinamiche che accadono durante l'esperienza ed i racconti di situazioni verificatesi con gli studenti. A risentirci quindi il 7 dicembre alle ore 11,10  e puntuali, mi raccomando.Vogliamo ricordare altre figure due dello staff del Marciapiede Didattico che operano più dietro le quinte e che svolgono un lavoro importantissimo, Francesca Marchese, psicologa e Milca Zanini, coordinatrice del progetto e ideatrice insieme a Mauro Sbrillo e Claudio Coppini.

Un ringraziamento particolare anche ad ADRA Italia, l'associazione umanitaria avventista che sostiene  in questa fase lo sviluppo dei progetti legati al Marciapiede Didattico.Infine a chi ce ne farà richiesta, invieremo gratuitamente una copia del mensile, Vita e Salute di novembre dove troverete un articolo molto interessante sul Marciapiede Didattico.

Produttore

Condividi

Articoli recenti