Messaggio di augurio del Presidente Uicca
19 Dicembre 2013

M38-Editoriale-AUGURI-DAL-PRESIDENTE-BUON-2014

Cari sorelle e fratelli delle chiese dell’Unione italiana,

Che la pace e la speranza del e nel Signore sia con voi tutti. Leggiamo il Salmo 121:

«Alzo gli occhi verso i monti… Da dove mi verrà l’aiuto? Il mio aiuto vien dal Signore, che ha fatto il cielo e la terra. Egli non permetterà che il tuo piede vacilli; colui che ti protegge non sonnecchierà. Ecco, colui che protegge Israele non sonnecchierà né dormirà. Il Signore è colui che ti protegge; il Signore è la tua ombra; egli sta alla tua destra. Di giorno il sole non ti colpirà, né la luna di notte. Il Signore ti preserverà da ogni male; egli proteggerà l’anima tua. Il Signore ti proteggerà, quando esci e quando entri, ora e sempre».

Purtroppo anche questo anno che se ne va non ha alimentato in tanti cittadini del nostro paese e del più vasto mondo la fiducia nella giustizia, nelle istituzioni, nel futuro.

La crisi economica morde ancora fortemente, soprattutto la condizione dei nostri giovani appare compromessa dalla disoccupazione che li porta spesso a diffidare dei valori di chi li ha preceduti.

Noi credenti abbiamo motivi di speranza che superano le prospettive, talora deludenti, di questo mondo; dobbiamo saperli tradurre in un linguaggio comprensibile dai giovani e dal prossimo che ci circonda.

Facciamo di questo intendimento un obiettivo importante per il 2014.

Dedichiamoci a colorare di speranza il futuro dei giovani, mostriamo con l’esempio che i soldi, o il sesso, o lo status sociale portano spesso al disincanto, mentre l’animo ha bisogno di altri, eterni, valori.

Qualche giorno fa è morto Nelson Mandela, un grande uomo che si è speso per il prossimo e per la giustizia… che siano uomini e donne come lui a orientare l’immaginazione dei nostri ragazzi e non, come spesso accade, le luci sfolgoranti del successo effimero.

L’esempio è un fattore enorme per lo sviluppo morale e spirituale delle persone.

«Così parla il Signore degli eserciti: “In quei giorni avverrà che dieci uomini di tutte le lingue delle nazioni piglieranno un Giudeo per il lembo della veste e diranno: ‘Noi verremo con voi perché abbiamo udito che Dio è con voi’”» (Zc 8:23).

Un caro augurio di un 2014 vivificato dalla speranza.

Franco Evangelisti

Condividi su:

Notizie correlate

Lentini. Fine settimana con il past. Ioan Campean

Lentini. Fine settimana con il past. Ioan Campean

  Elisa Magnano – Il 26 e il 27 aprile, le comunità avventiste di Lentini e Catania hanno avuto il piacere di ospitare il past. Ioan Campean (già direttore dei Dipartimenti Gestione Cristiana della Vita e Spirito di Profezia alla Regione intereuropea della...

Altamura. Investitura Aisa

Altamura. Investitura Aisa

  Bruna Rifino - Sabato 20 aprile, il gruppo Aisa di Altamura ha vissuto la festa d’investitura che ha completato il percorso di studio e approfondimento scout. Per l’occasione era presente il capo guida Vincenzo Bochicchio. I ragazzi hanno presentato un breve...

Avellino. Visita della chiesa di Pompei

Avellino. Visita della chiesa di Pompei

  Sally D’Aragona – Sabato 13 aprile, il locale di culto del gruppo avventista di Avellino era gremito, con la comunità al gran completo e la gradita visita dei membri della chiesa “sorella” di Pompei. La gioia è stata ancora più grande per la presenza di nuovi...

CeCsur. Embracing Hopelessness

CeCsur. Embracing Hopelessness

  Notizie Avventiste – Il Centro culturale di scienze umane e religiose (CeCsur) di Firenze invita a un nuovo incontro con “Libro Amico”. Lunedì 20 maggio, alle ore 10.00, è stato presentato il libro Embracing Hopelessness (Fortress Press 2017) del prof. Miguel...

Pin It on Pinterest