In questo numero della rubrica L’altro-binario, Claudio Coppini e Roberto Vacca  intervistano  Alessandro Martire, antropologo e rappresentante della nazione Lakota Sioux in Italia e presso l’Alto Commissariato dei diritti dell’uomo. Nella trasmissione ricordano la figura di Toro Seduto (in realtà  il suo nome era Bisonte Seduto), capo della tribù Unkpapa, della nazione dei Lakota Sioux. Condottiero in battaglia, capo illuminato in tempo di pace e guida spirituale del suo popolo, Toro Seduto è considerato una tra le figure più importanti e famose dei nativi americani. Al suo nome si associa la più grande vittoria in battaglia dei nativi americani contro l’esercito degli Stati Uniti, a Little Bighorn, per la quale Toro Seduto riuscì a formare una larga coalizione di tribù, composta da Sioux, Cheyenne, Arapapo e altre tribù  native, arrivando a radunare 3500 uomini. Al comando dell’esercito degli Stati Uniti in quella storica battaglia, un’altra figura leggendaria dell’epopea del West: il Tenente Colonnello George Armtrong Custer, che, sconfitto, è molto probabile si sia suicidato con un colpo di pistola prima cadere nelle mani dei vincitori. Per raccontare l’affascinante storia di Toro Seduto, Paolo Mieli, storico, giornalista e conduttore televisivo, ha dedicato martedì 15 dicembre una puntata del programma di Rai3 Storia tra passato e presente alla grande “Anima” del popolo degli uomini. Nel corso del programma Paolo Mieli ha avuto come ospiti il professor Franco Cardini e tre giovani ricercatori della storia dei nativi americani. Il programma si avvaleva anche di un interessante filmato girato dalla RAI a Campi Bisenzio presso la sede della Collezione storica dei Lakota Sioux, curata dal professor Alessandro Martire che ha presentato alcuni degli oggetti della collezione offrendo informazioni e tratti di storia. Inoltre tra i tre libri consigliati dal professor Cardini sulla figura di Toro Seduto, uno è Wakan Tanka. Il grande sacro. La via spirituale dei nativi americani, edizioni l’Età dell’acquario 2019, autore proprio Alessandro Martire. Il programma a cui si fa riferimento,   “La storia tra passato e presente”, è scaricabile da Rai Play. 

Produttore

Condividi

Articoli recenti