In questa puntata di Riflettiamo insieme, Roberto Vacca prende spunto da un’altra poesia-preghiera dal titolo: “A piedi nudi nella stanza” di Claudio Coppini, redattore e speaker di Radio Voce della Speranza Firenze, per riflettere su questo particolare periodo di isolamento e sulle emozioni che ha suscitato in tanti fra noi. Questa “poesia preghiera” è stata scritta nel periodo più pesante della pandemia da Coronavirus.

Qui il testo della poesia

Qui se vuoi leggere anche le altre poesie

Se vuoi parlare con Claudio scrivi a: claudiocoppini@gmail.com

A partire dal mese di giugno potrai trovare tutti i mesi sul Messaggero avventista una poesia-preghiera di Claudio Coppini, inerente al tema trattato di volta in volta dal mensile avventista.

Condividi