Intervista al dottor Sebastiano Ardita, procuratore aggiunto a Catania e membro del CSM, sulla figura del giudice Livatino e sul ruolo della fede e della spiritualità nella vita di un magistrato credente.

Produttori

,
Condividi