L’Altro Binario con ‘Libera’: i beni confiscati alla mafia e il nuovo decreto sicurezza

L’Altro Binario con ‘Libera’: i beni confiscati alla mafia e il nuovo decreto sicurezza


Con questa puntata de L’Altro Binario diamo inizio ad una serie di appuntamenti con cadenza mensile insieme a Libera, associazione di promozione sociale che vuole sollecitare la società civile nella lotta alla criminalità organizzata.

In questo numero abbiamo intervistato Giovanni Pagano, responsabile di Libera per i beni confiscati alla mafia, che ci ha elencato le novità instillate dal nuovo decreto sicurezza sulla vendita dei beni confiscati alle mafie, vendita ora aperta a una platea molto più vasta. Novità che non è stata accolta positivamente dall’associazione.

Buongiorno con l’Edicola RVS del  4 luglio 2018

Buongiorno con l’Edicola RVS del 4 luglio 2018


In questo numero Roberto Vacca e Claudio Coppini commentano con i loro ospiti alcuni articoli presenti sui giornali di questi giorni. Sono intervenuti l’avvocato Giovanni Pagano di Libera, Saverio Scuccimarri, direttore del Messaggero Avventista, e Marco Zanini, della redazione di fiorentina.it. Tra i temi affrontati: “una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità”, una legge di libertà, i mondiali di calcio.

L’Altro Binario con ‘Libera’: i beni confiscati alla mafia e il nuovo decreto sicurezza

L’Altro Binario con ‘Libera’ – 25 giugno 2018


In questa puntata de L’Altro Binario abbiamo parlato di legalità e di lotta alla mafia. Per fare ciò, abbiamo dialogato con Andrea Bigalli, referente di Libera Toscana, e l’avvocato Giovanni Pagano, referente per i beni confiscati alla mafia in Toscana.

Dal sito ufficiale di Libera, si legge che essa «è una rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, gruppi scout, coinvolti in un impegno non solo “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e chi li alimenta, ma profondamente “per”: per la giustizia sociale, per la ricerca di verità, per la tutela dei diritti, per una politica trasparente, per una legalità democratica fondata sull’uguaglianza, per una memoria viva e condivisa, per una cittadinanza all’altezza dello spirito e delle speranze della Costituzione».

L’Altro Binario con ‘Libera’: i beni confiscati alla mafia e il nuovo decreto sicurezza

Onda Libera, il tour in Toscana contro la mafia – commemorazione strage di via dei Georgofili


In questa puntata Roberto Vacca e Claudio Coppini hanno intervistato Giovanni Pagano, dell’associazione Libera Toscana, in occasione della commemorazione del venticinquesimo anniversario della strage di via dei Georgofili, avvenuta a Firenze nella notte del 27 maggio 1993. Oltre a parlare del passato, Giovanni Pagano ha illustrato un’iniziativa conclusasi il 26 maggio: si tratta di Onda Libera, un camper tour per le strade della Toscana passando per terre confiscate alle mafie, che ha avuto l’obiettivo di attrarre l’attenzione delle istituzioni e sensibilizzare la cittadinanza su questo importante tema.

Dal sito ufficiale di Libera, si legge che essa «è una rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, gruppi scout, coinvolti in un impegno non solo “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e chi li alimenta, ma profondamente “per”: per la giustizia sociale, per la ricerca di verità, per la tutela dei diritti, per una politica trasparente, per una legalità democratica fondata sull’uguaglianza, per una memoria viva e condivisa, per una cittadinanza all’altezza dello spirito e delle speranze della Costituzione».

Pin It on Pinterest