Notizie Avventiste – Il 15 dicembre 2022, il Waldfriede Hospital, istituzione della Chiesa avventista, e altri cinque ospedali berlinesi hanno firmato la “Carta per la cura dei pazienti gravi e dei malati terminali in Germania”.

La Carta riguarda le persone che devono affrontare la morte a causa di una malattia non curabile, che limita la vita. Mira a uno sviluppo sostenibile della cultura dell'hospice nella società, nelle case di cura, in altre forme di alloggio e negli ospedali. L’attenzione è sulla persona interessata.

“Comprendere la morte e il dolore come parte della vita, ancorarli nella coscienza sociale e consentire a tutte le persone in Germania di avere un accesso equo a un sostegno e a cure dignitose alla fine della vita secondo i loro bisogni individuali è l’obiettivo della Carta quale parte integrante di una strategia nazionale” si legge sul sito charta-zur-betreuung-sterbender.de.

Nel commentare la firma, il dott. Thomas Götz (Bündnis 90/Die Grünen), segretario di Stato per la salute e la cura, dell'Amministrazione del Senato di Berlino, ha sottolineato: “È un segnale importante che vogliono dare altri sei ospedali firmando la Carta per sostenerne gli obiettivi e i contenuti. Si uniscono a più di 2.700 organizzazioni a livello nazionale che si sono pubblicamente impegnate a rispettare la Carta e sono disposte a promuovere l'impegno sociale e istituzionale nei confronti dei fenomeni esistenziali della morte e del lutto, e a lavorare specificamente per un buon hospice e per le cure palliative".

Da quando è stata approvata nel settembre del 2010, la Carta ha ricevuto ampio sostegno da più parti, pur rimanendo una grande sfida per tutti coloro che sono coinvolti.

[Foto: Juliane Ghadjar, Berliner Krankenhausgesellschaft. Fonte: Adventistischer Pressedienst-Apd

 

 

 

Produttore

Condividi