Aiutare il prossimo ci aiuta a essere chiesa

Aiutare il prossimo ci aiuta a essere chiesa


Raccogliamo il punto di vista del pastore delle Chiese cristiane avventiste di Cremona, Mantova e Pavia sul modo di relazionarsi dei membri il sabato, in presenza, con la nuova modalità di essere chiesa rispettando le normative di sicurezza.
Inoltre, come volontari, attraverso le sezioni locali di ADRA Italia (Agenzia avventista per lo sviluppo e il soccorso), tanti di loro continuano a collaborare con il territorio per soddisfare i bisogni delle persone più fragili. Si sono creati dei veri legami di collaborazione fra l’Opera Sociale Avventista e le Istituzioni locali. Esperienze umane che creano empatia col prossimo e danno soddisfazione.

Mario Calvagno e Carmen Zammataro, intervistano il pastore Franco Evangelisti di Guerrino, referente per la Terza età del Dipartimento Ministeri della Famiglia e della Terza età dell’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste per il Centro-Nord Italia.

Foto: ID 180310448 © Olga Ternavskaia | Dreamstime.com

Chiesa avventista Cesena. Primo incontro in presenza dopo il lockdown

Chiesa avventista Cesena. Primo incontro in presenza dopo il lockdown


Sabato 30 maggio, insieme alle altre Chiese Avventiste, anche la Chiesa Avventista di Cesena ha celebrato i servizi di culto in presenza, seguendo le indicazioni del Protocollo di Intesa firmato con il Governo.
Cosa è successo in questo primo sabato di riapertura?
Perché gli avventisti celebrano il culto il sabato e non la domenica?
Gli avventisti, e, più in generale gli evangelici, non sono legati ad un edificio in quanto luogo esclusivo da adibire al culto. Questo, anche nel periodo in cui viviamo, può essere un vantaggio? Oppure no?

Mario Calvagno e Carmen Zammataro intervistano il pastore Roberto Iannò, direttore nazionale dei Ministeri della Famiglia dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste e pastore della Chiesa Avventista di Cesena.

Immagini pervenute dalla Chiesa Avventista di Cesena.

Pin It on Pinterest