Case, terrazze, giardini trasformati in ristoranti dove appassionati di cucina propongono le loro specialita’ a turisti, avventori o semplici curiosi, trattati come ospiti personali pero’ paganti: dai siti del proprietario dell’abitazione, alle piattaforme dedicate al social eating. Un affare da 7,2 milioni di fatturato annuo che coinvolge 300mila persone.

Roberto Vacca insieme a Luca Faedda dialogano sui pro e i contro del fenomeno sempre piu’ in voga del social eating; accoglienza e cucina unite al nuovo trend della sharing economy. Ma come interpretare questo bisogno di socializzazione attraverso il web, rispetto al progressivo isolamento degli individui e allo sgretolamento dei tradizionali strumenti di socializzazione?

Produttore

Condividi

Articoli recenti