In questo numero di “A tu per tu” parliamo con il Vice Presidente dell’Adventist World Radio (AWR), Greg Scott. Il Vice Presidente ci racconta quali sono gli obiettivi della radio mondiale avventista, che punta a raggiungere in tutto il mondo persone che senza la radio sarebbero irraggiungibili, e lanciare loro un messaggio cristiano di speranza. Per fare cio’, AWR si e’ adattata celermente alle nuove tecnologie ed all’evoluzione che l’universo delle radio sta subendo in questi anni, proprio in virtu’ di una rivoluzione digitale in continua espansione.

La sua storia parte dal 1971, anno di nascita della radio avventista, in piena guerra fredda, con l’obiettivo di raggiungere le persone al di la’ della cortina, cioe’ individui residenti in paesi appartenenti al blocco sovietico. In quel contesto storico bisognava fare molta attenzione ad esternare la propria fede religiosa, perche’ un cittadino poteva venire accusato anche dai suoi stessi familiari per aver accettato il Vangelo. Dopo la caduta del Muro di Berlino nel 1989, con il conseguente collasso del sistema comunista, AWR si e’ data nuovi obiettivi, guardando al Medio Oriente ed alla Cina. 

 

Produttore

Condividi