Umberto Canovese – Dal 17 al 26 agosto, nella cornice delle colline toscane, accolti dall’accogliente ambiente di Casuccia Visani, si è svolto il congresso dedicato alle famiglie di tutte le età. Il tema di quest’anno è stato il Buon Pastore del salmo 23, quale progetto di cura divina nella vita di ogni credente. Il pastore e psicologo Lucio Altin, attraverso le analogie tra il pastore e le pecore, nella realtà e nella metafora, è riuscito in modo tecnico e approfondito a proiettarci nel concreto rapporto tra il Padre e colui che a Lui si affida per la liberazione dalle proprie paure e debolezze. Il pastore e psicoterapeuta Pino Castro ci ha accompagnati in un percorso di fede, insegnandoci, come indicato da Gesù nel Padre Nostro, a diventare artisti della preghiera e non mestieranti. Durante la permanenza, ai momenti di forte spiritualità, preghiera e condivisione si sono alternati momenti di ricreazione con giochi, canti e ginnastica, aiutati dal fratello e prossimo pastore Alfredo Arisi. Abbiamo avuto anche il piacere di ascoltare il past. Rolando Rizzo che ci ha allietato con alcuni brani del suo secondo libro “Il Viaggiatore”, ove si raccontano anche fatti ambientati proprio nelle vicinanze di Casuccia. Un ringraziamento a Daniela Castro per aver intrattenuto con maestria in nostri bambini, ai cuochi Concetta e Sergio che ci hanno preparato deliziosi manicaretti, a Settimia, a Salvatore che pazientemente ha riparato i guai dei nostri bambini, e a tutto lo staff di Casuccia per l’impegno dimostrato nel curare la struttura. Unico rammarico è che questi nove giorni sono trascorsi in un attimo, ma nel cuore resta la speranza di ritrovarci numerosi il prossimo anno per gustare ancora attimi di paradiso.

Produttore

Condividi

News Avventisti

Articoli recenti