In questo numero pre-natalizio de L’Altro-Binario Claudio Coppini e Roberto Vacca ospitano in trasmissione due responsabili della Caritas italiana. In collegamento telefonico da Roma, Massimo Marzico, referente area nazionale poverta’, e in studio Alessandro Martini, presidente Caritas diocesana fiorentina. Il Natale che ci giunge dai testi evangelici e’ un evento di grande ambiguita’: occasione di lode degli angeli, ma anche di turbamento a Gerusalemme, di gioia dei pastori e di furia assassina dei potenti, di incarnazione di Dio ma che si offre nel segno di un bambino indifeso e povero, di protezione divina ma anche di fuga di una povera coppia di profughi con figlio in Egitto. Nel nostro Paese, ci dice Massimo, coloro che soffrono di poverta’ estrema corrispondono a 4 milioni di persone, e circa un milione e ottocentomila sono coloro che hanno perso il lavoro ormai da diversi anni, senza contare il rischio dei giovani che rischiano di essere inesorabilmente scollati dalla societa’ se non si mettono in atto politiche e investimenti mirati e distribuiti nel tempo. E’ emersa nel dialogo con i nostri ospiti la necessita’ di comportarsi da cittadini consapevoli e responsabili. Il Natale vissuto come momento di analisi lucida, con la volonta’ di mettersi in gioco senza se e senza ma, a favore di chi e’ in difficolta’ economica, sociale, di salute. E come cristiani un invito, un appello, ancora piu’ determinato a vivere il senso del natale con un impegno giornaliero costante, senza mollare, per una societa’ piu’ giusta e vivibile, perche’ “in verita’ io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli piu’ piccoli, l’avete fatto a me” (Mt 25,40).

Produttore

Condividi