HopeMedia Italia – In occasione di questa ricorrenza, l'organizzazione umanitaria avventista (Adra) invita a difendere la salute e i diritti delle donne in tutto il mondo. 
"Perché" chiede Pierre Schweitzer, di Adra in Germania "celebrare questa giornata di azione? Non c'è già la giornata internazionale della donna?”. In realtà, l’8 marzo pone il suo focus sui diritti sociali, politici e culturali delle donne. Il 28 maggio, invece, viene ricordato il diritto di tutte le donne a ricevere cure mediche illimitate. "La salute è una risorsa preziosa e un prerequisito per una vita indipendente e autodeterminata" afferma Schweitzer.

Purtroppo, molte donne nel mondo muoiono ancora, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, perché non ricevono le cure mediche in tempo. Spesso gli ospedali sono nelle grandi città, lontano dai villaggi. La strada è molto lunga e pericolosa per molte donne che vivono nelle zone rurali. Inoltre, ci sono i costi delle cure sanitarie, che le donne raramente possono permettersi perché non hanno un reddito proprio o le loro famiglie vivono in povertà.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, nel mondo, ogni undici secondi una madre muore a causa di complicazioni durante la gravidanza o il parto. I tassi di mortalità materna e infantile sono più alti nell'emisfero meridionale. Inoltre, le donne sono sempre più soggette a violenza domestica e sfruttamento, e ciò impedisce loro di vivere in modo sereno e felice.

Adra promuove l'istruzione, la prevenzione e l'accesso all'assistenza sanitaria alle donne tramite diversi progetti.  
"Nei nostri ospedali in Yemen, nei rifugi per le giovani in Thailandia o nei villaggi in Kenya, difendiamo l'integrità delle donne e offriamo loro protezione da aggressioni e sfruttamento. Tutti hanno il diritto di di vivere un’esistenza dignitosa. Non dobbiamo lasciare nessuno indietro. Solo insieme possiamo far sentire la nostra voce in questo mondo" è l'appello di Adra in Germania.

[Fonte: Apd]

Produttore

Condividi

News Avventisti

Articoli recenti