Notizie Avventiste – Alla luce dell'attuale legislazione che minaccia la libertà religiosa in Australia, Nuova Zelanda, Fiji e Isole Salomone, i dirigenti della Regione Pacifico meridionale (Spd) della Chiesa avventista, hanno organizzato un incontro di preghiera, la sera di venerdì 12 novembre, sulla piattaforma Zoom. L’evento avrà un focus speciale sull'identità avventista, le pari opportunità, l'educazione e il valore della vita.

"Riunirci per cercare la saggezza e la guida di Dio nella preghiera è un nostro privilegio", ha affermato Nick Kross, direttore del Dipartimento Affari Pubblici e Libertà Religiosa alla Spd “Come molti credenti prima di noi, che hanno dovuto fare affidamento su Dio, possiamo riunirci e unire le nostre preghiere per chiedere a Dio guida e protezione come famiglia ecclesiale”.

Al momento, le scuole avventiste, in Australia ma anche in altri Paesi del Pacifico, devono affrontare vari problemi causati da proposte e nuove leggi, in alcuni territori, che rendono sempre più difficile preferire l'assunzione di insegnanti o personale avventista. 
"Le nostre scuole sono una delle opportunità di formazione più preziose per oltre 70.000 studenti in tutto il Pacifico e dobbiamo proteggere il nostro sistema educativo" ha continuato Kross.

“Abbiamo bisogno di avere la libertà di mettere insegnanti avventisti nelle nostre scuole per promuovere quella che crediamo sia la migliore educazione: l'educazione cristiana per i bambini dei nostri Paesi. Dio ascolterà le nostre preghiere comuni”, ha affermato il past. Maveni Kaufonga, presidente dell’Unione avventista transpacifica.

"Abbiamo bisogno della preghiera collettiva come chiesa per la guida di Dio nel dialogare e negoziare in questi tempi presenti" gli ha fatto eco Kross.

[Fonte: Adventist Record]

Produttore

Condividi