Betty Ambrosetti – Sabato 11 giugno, nella chiesa avventista di Roma Appia, si è concluso un anno scout fatto d’avventura, scoperte e tanta, tanta amicizia. Guardo i volti dei ragazzi, così belli e pieni di speranza, e scorgo nei loro occhi la gioia di chi, nonostante le difficoltà di questo post pandemia, ha raggiunto un bel traguardo e ha vinto. Allora provo un’emozione unica, quella della consapevolezza di aver investito il tempo in un progetto importante!

Sono certa che lo scoutismo sia uno dei metodi educativi più importanti per lo sviluppo e la crescita dei giovani, perché favorisce un’esperienza unica di relazione e apprendimento che, come dice lo psicoterapeuta Alberto Pellai, “li aiuta a scendere in campo e allenarsi alla vita”. Pellai aggiunge: “Stare con gli amici è un bisogno fondamentale ed è il fattore di protezione più importante per il benessere dell’età evolutiva”.

#giovaniavventisti #scoutismo #romaappia

[Foto pervenuta dalla comunità in oggetto]

 

 

 

 

Produttore

Condividi

Articoli recenti