“Condanniamo ogni aggressione e non accettiamo alcuna giustificazione della violenza”.

HopeMedia Italia – I cristiani avventisti del settimo giorno in Russia sono stati profondamente scioccati dai tragici eventi accaduti l'11 maggio nell’istituto scolastico n. 175 di Kazan. Un giovane era entrato nella scuola e aveva iniziato a sparare, ferendo e uccidendo decine di persone. “Con dolore nel cuore abbiamo appreso la notizia di questa tragedia che ha provocato la morte e il ferimento di persone innocenti, inclusi studenti, insegnanti e personale scolastico” affermano i dirigenti della Chiesa "È stata una strage insensata che ha tolto la vita a bambini e ragazzi che non avranno più un futuro, e la vita dei superstiti è stata segnata, come quella dei genitori. Molti feriti versano in gravi condizioni".

Con un messaggio, la Chiesa avventista del Paese ha espresso cordoglio e solidarietà alle famiglie e agli amici delle vittime. “Preghiamo per la guarigione di tutte le persone colpite e speriamo che questa tragedia non si ripeta mai più. La vita umana ha il valore più alto ed è costata molto al nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Condanniamo ogni aggressione e non accettiamo alcuna giustificazione della violenza”.

“Purtroppo,” continua il messaggio “la morte regna ancora in questo mondo e porta via i nostri figli e nipoti, i nostri parenti e i nostri cari. Ma non sarà sempre così! Abbiamo fede nel prossimo ritorno del Signore Gesù Cristo che asciugherà tutte le lacrime di dolore e sofferenza dai nostri occhi. Preghiamo che Dio consoli i cuori di tutti coloro che hanno sofferto in questa tragedia e che hanno perso una persona cara. Possa la speranza nel Signore aiutare tutti noi a superarla!”.

[Fonte: Ann]

 

Produttore

Condividi

News Avventisti

Articoli recenti