Il 6 aprile è stato varato dal Consiglio dei Ministri il Decreto scuola, che fissa i termini della valutazione conclusiva degli studenti per l’anno scolastico in corso. Da quando è esplosa l’emergenza coronavirus i bambini e i ragazzi stanno seguendo da casa propria le lezioni online; però molti minori in Italia vivono in contesti economicamente e socialmente svantaggiati.

Il non possedere un PC o un tablet e non avere la possibilità di una connessione a internet costituisce un problema insormontabile per diverse famiglie. STC si è attivata operando sul territorio. Chiede inoltre al Ministero della Pubblica Istruzione di procedere all’immediato aggiornamento dell’Anagrafe nazionale degli studenti perché vengano censiti tutti i bambini e ragazzi oggi disconnessi dalla loro classe e si attivi ogni sforzo per raggiungerli.

Intervista di Mario Calvagno e Carmen Zammataro a Carlotta Bellomi, responsabile Unità Scuola di Save the Children

Foto: savethechildren.it

Produttore

Condividi

Articoli recenti