Interessanti spunti di riflessione nel numero di dicembre 2020 della rivista “Il Messaggero Avventista”.

Ne commentiamo alcuni articoli a partire dall’editoriale “A Natale siamo tutti più buoni? Contiene riflessioni per due giornate internazionali. Quella del 3 dicembre per le persone con disabilità e quella del volontariato del 5 dicembre”. Un Natale più umano e meno egoistico?

Nella rubrica “Una parola per oggi” troviamo la riflessione “Ritrovare la serenità – Pregare fiduciosi durante l’afflizione”. Fa riferimento al Salmo 13. E non è solo la voce del Salmista che grida aiuto ma è anche la voce di ogni essere umano che si rivolge a Dio in un momento in cui si sente schiacciato dalle circostanze. La pandemia ne costituisce un esempio.

“Centrarsi per andare – In dialogo profondo con il Signore”. Riguarda “I 10 giorni di preghiera” un’iniziativa della chiesa avventista a livello mondiale che si ripete all’inizio di ogni anno dal 2012. Di cosa si tratta?

“Conoscere per comprendere meglio – Tornare un po’ a scuola della Parola” è un articolo di introduzione ad una nuova serie che riguarda il mondo della Bibbia. Un progetto ambizioso.

Questo è solo un assaggio dei contenuti della rivista che invitiamo a leggere.

 

Mario Calvagno e Carmen Zammataro ne parlano con il pastore Francesco Mosca, direttore del mensile “Il Messaggero Avventista”, vicepresidente della Federazione delle Amicizie ebraico-cristiane in Italia.

Per dettagli, informazioni e abbonamenti visitare il sito www.ilmessaggeroavventista.it

 

Foto: copertina “Il Messaggero Avventista”

 

 

 

Produttore

Condividi

Articoli recenti