In questa puntata di Leggiamo insieme, Claudio Coppini dialoga con Maria Claudia Valdini e Andrea Falcioni autori e curatori di una bella esperienza letteraria a più mani, prendendo spunto, un po' come scusa, da delle ricette di cucina per far affiorare ricordi, sentimenti, emozioni. È un'esperienza comune a molte persone se non a tutti, che un profumo, i colori di vassoio contenente  una pietanza, un ricordo che arriva alla mente durante un dialogo con un'altra persona, siano  avvolgenti e riportino immediatamente  a  "cose buone da mangiare" che fanno parte del vissuto di ognuno di noi. Alcune preparazioni  delle vivande attraversano  gli anni, rimangono nelle tradizioni familiari, quei sapori non saranno mai dimenticati e saranno legati ad affetti che non ci sono più o ad un'amicizia o ad un amore del presente, a una passione, a un viaggio… Gli autori di "Odore di Fragole rosse" hanno raccontato, ognuno con il proprio stile narrativo, le proprie esperienze ma anche attraverso   sogni,  ricordi, o fantasie, alcune "ricette arricchite" ovvero hanno dato vita a  racconti la cui trama è tessuta insieme ad una ricetta.  Il libro è stato pubblicato all'inizio dell'estate 2020, facendo seguito al  drammatico periodo legato all'emergenza pandemica che non solo in Italia ha portato tanto dolore e tante difficoltà nella vita di tutti i giorni di milioni di persone.  Per la presentazione del libro, prevista all'interno di alcune Biblioteche dell'area fiorentina e in caffè letterari, è stato costruito un format composto da alcuni brani, estratti dai racconti, adattati per una lettura espressiva e tra loro articolati che è stato definito "Gocce di Fragole".  Le "Gocce" possono essere adattate per valorizzare alcune ambientazioni e similitudini tra i racconti stessi, tenendo conto del tempo dell'ascolto, prevedendo anche che i testi si alternino a brani musicali. I diritti di autore dell'antologia Odore di Fragole rosse sono stati  devoluti al personale dell'azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze, quale simbolico riconoscimento per l'impegno e la professionalità che hanno dedicato per far fronte all'emergenza pandemica. 

Produttore

Condividi