Antonella Mustacchia – Giorno di festa in chiesa il 10 luglio. Soraya Sophia Tolaro e Maria Genuardi hanno deciso di accettare Gesù come personale Salvatore e di testimoniarlo pubblicamente attraverso il battesimo, celebrato dal past. Constantin Dinca. Grande emozione e gioia hanno trasmesso alla comunità quando hanno condiviso la loro esperienza di fede.

Maria ha raccontato di essere cresciuta nella chiesa di Sciacca grazie ai genitori avventisti che le hanno saputo trasmetterle i principi ma soprattutto l’amore di Dio. Da ragazza si era allontanata solo fisicamente dalla comunità di fede, confidando sempre nel Signore. Poi ha incontrato alcune sorelle della nostra chiesa e ha ripreso a frequentare il gruppo di preghiera. Nel suo cuore è cresciuto sempre di più il desiderio di appartenere a Dio e di rimettere la propria vita nelle mani del Signore, consapevole di non essere sola e di “ritornare a casa”.

Soraya Sophia, cresciuta anche lei da genitori avventisti, ha raccontato del suo desiderio di camminare con il Signore e di stringere un patto con lui. Ha trasmesso alla comunità il coraggio e la forza di rimettere la sua vita nelle mani di Dio, nonostante le distrazioni che il mondo può offrire alla sua giovane età.

Testi biblici e dediche profonde sono state lette alle due catecumene.
Ne cito una in particolare, scritta da una giovane della chiesa, Laura Palumbo.

Cercami se ti trovi in labirinto di un dolore
In quel raggio di sole riconoscimi
Tutte le lacrime sospese
Tra le smagliature della tua anima
Lasciale cadere su di me
Ricordami
Anche quando non hai ragione
Alcuna per cercarmi
Raccontami i tuoi sogni e i tuoi segreti, i tuoi sorrisi
fammi esser parte dei tuoi giorni.

[Foto pervenuta dalla comunità in oggetto]

Produttore

Condividi