Maol – Associazione Universitari e Diplomati Avventisti (Auda) si prepara a vivere un intenso congresso che chiama a raccolta i giovani studenti delle nostre Comunità, ma non solo. Il tema scelto per l’anno 2013 è quanto mai universale e viaggia su un doppio binario. Scopo dell’incontro, che si terrà a Villa Aurora (Firenze) tra il 31 ottobre e il 3 novembre, è insieme di stimolare nei nostri giovani una sempre maggiore sensibilità al tema dei diritti umani e di riflettere sulle possibilità di fronteggiare le difficoltà del preciso momento storico in cui siamo chiamati a vivere. La crisi socio-economica di cui siamo impregnati non può infatti essere né scusa per voltare le spalle a quei gruppi sociali che sotto i nostri occhi lottano per veder riconosciuti dei diritti fondamentali, né motivo di resa di fronte alle aspettative e alle speranze per il futuro. Ecco dunque il Diritto e il Rovescio di cui ci occuperemo: il diritto come bene da difendere e il rovescio come valore da conquistare.

Ospiti d’eccezione: Marco Ius, pedagogista dell’università di Padova; Mercedes Frias, per i diritti delle donne; Franca di Legge, responsabile del servizio Rifugiati e Immigrati della Fcei; Eugenio Alfano, di Amnesty International; e molti altri: F. Alma, R. di Marzio, A. Di Martino, F. Boschi, G. Polverari. Contributo artistico di Carlos Martinez, mimo professionista.

Per informazioni e iscrizioni: www.audaamicus.it

Gli organizzatori si aspettano una presenza di giovani non soltanto numerosa ma soprattutto pronta a mettersi in gioco come un tennista che scenda in campo e conquisti la vittoria battuta dopo battuta, diritto dopo rovescio.

 

Produttore

Condividi